partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Bollywood Talkies
Di Vanessa Vettorello
Miserachs Barcellona
Curata da Horacio Fernández
FoFu Phot'art
Fucecchio Foto Festival 2015
Il sipario incantato
Il sapore del teatro in mostra
Itinere
Compenetrazioni d’artista
Achille Jachetti
Macelleria.me
Ivo Saglietti
I Demoni
A year of blues
Una mostra fotografica di Mark Abouzeid
Ugo Mulas
La scena dell’arte
Ari Marcopoulos
Always and Never

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/12/2018 - 10:55

 

  home>arte > fotografia

Scanner - arte
 


Via Crucis. Andras Serrano
Un viaggio tra il sacro e il profano. Un ambiente di contrasti
Chiesa Sconsacrata di Santa Marta
Roma - dal 03 al 13 Ottobre 2002

 




                     di Daniela Trincia


Una guida rosso sangue o una lunga lingua di drago ci invita o ci accompagna all'interno della piccola chiesa manierista sconsacrata di S. Marta a Roma. Come un prezioso scrigno si apre il ristretto spazio per mostrarci il suo pregevole tesoro: la "Via Crucis" di Andres Serrano. E ancor più pregevole la rende il tempo: solo dieci giorni per poterla ammirare, dal 3 al 13 ottobre 2002.

Completamente dedito alla fotografia sin dai primi anni Ottanta, è grazie o a causa del Senatore Alphonse De Amato che, nel 1989, viene battezzato come "artista maledetto", per il suo mantenersi in ardito equilibrio fra il sacro ed il profano, il lecito e l'illecito.


Curata da Marianna Vecellio, la mostra, di grande impatto emotivo, vuole illustrare il lavoro complesso di un artista religioso e credente, che è stato messo in relazione con Caravaggio proprio per il suo voler rappresentare la realtà senza giudizio o presa di posizione, rappresentando la dignità dell'uomo al di là del suo stato sociale e attraverso la bellezza pura.

Otto sono i lavori scelti che segnano le tappe di questa moderna "Via Crucis", sei distribuiti lungo i due lati della chiesa e due nell'abside: fotografie di grande formato (101x152) lungo i lati ed una grande composizione a forma di croce greca sull'altare maggiore.
Illuminate dal basso, scelta che ancor di più contribuisce a creare un'inquietante e al contempo suggestiva ed affascinante atmosfera, il percorso inizia con "Giada" (1996), o novella Maddalena, trova il suo punto focale nella composizione absidale a croce con "Il ratto delle Sabine" (1990), nel braccio verticale scomposto in tre riquadri - personale omaggio dell'artista alla Capitale-, e "Circle of blood" (1987), nel braccio orizzontale scomposto in due. Si conclude con "Mother and child" (1994), o novella Vergine che allatta il Bambino: unico ritratto in cui lo sguardo della donna è rivolto verso noi, deciso e fermo, forte e fiero.


Così, in modo semplice, Andres Serrano riesce a mettere lo spettatore di fronte alla propria realtà di peccatore che, per raggiungere uno stato di grazia, deve ripartire solamente da se stesso.
Nessun altro luogo che la piccola chiesa si rivela quindi più adatta ad accogliere l'opera dell'artista newyorkese e a crear l'attrito fra presente e passato, fra storia e futuro.


Andreas Serrano - Via Crucis Dal 3 Ottobre al 13 Ottobre 2002 Chiesa Sconsacrata di Santa Marta
Piazzale del Collegio Romano, 5
Roma

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner