partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


La bastarda di Istanbul
Riduzione e regia Angelo Savelli
L’Ultimo harem
di Angelo Savelli
Una firma per Cargo
La petizione
Le Cognate
Di Michel Tremblay
Napolisciosciammocca
Cauteruccio canta Napoli
Teatro dei Giovani di Spalato
Compie 70 anni
Ubu Roi
Di Alfred Jarry
Los Hermanos Macana
Tango Macho
Compagnia Marta Carrasco
No sé si
Sogno di una notte di mezza estate
Di William Shakespeare

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/12/2018 - 02:39

 

  home>live > cult

Scanner - live
 


La bastarda di Istanbul
Riduzione e regia Angelo Savelli
Dall'omonimo romanzo di Elif Shafak - (traduzione di Laura Prandino - ed. Rizzoli). Con Serra Yilmaz e con Valentina Chico, Riccardo Naldini, Monica Bauco, Marcella Ermini, Fiorella Sciarretta, Diletta Oculisti, Elisa Vitiello. Videoscene di Giuseppe Ragazzini, costumi di Serena Sarti, luci di Alfredo Piras, elementi scenici di Tuttascena
Al Teatro Sala Umberto di Roma dal 15 al 25 marzo 2018. Produzione Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi

 




                     di Giovanni Ballerini


La bastarda di Istanbul, 2018
L'ultimo harem, 2018
L'ultimo harem, 2009


Dopo tre stagioni trionfali e un'altrettanto positiva tournée (20.405 spettatori in tutta Italia), ma anche riconoscimenti prestigiosi, come il Premio Persefone 2016 come miglior spettacolo teatrale, il Premio Persefone e Premio Franco Cuomo 2016 come miglior attrice a Serra Yilmaz, “La bastarda di Istanbul” lascia le accoglienti mura di Rifredi per approdare a Roma. Il Teatro Sala Umberto (Via della Mercede 50) propone infatti dal 15 al 25 marzo 2018 l'acclamata pièce di L'ultimo harem, sottolinea un connubio perfetto tra il talento di Serra Yilmaz e la grande tradizione italiana del romanzo di Elif Shafak, di cui è stata mutata la trama, complessa e affascinante, per dare spazio a una narrazione corale e senza tempo. In primo piano una colorata famiglia di donne: nonne, madri, zie, sorelle, amiche. Lo spettacolo conferma che, quando sono le donne a dominare la scena (in questo caso la Yilmaz, ma anche le brave Valentina Chico, Monica Bauco, Marcella Ermini, Fiorella Sciarretta, Diletta Oculisti, Elisa Vitiello), tutto si intreccia, si complica e diventa affascinante. Perché le donne, come suggerisce il romanzo di Elif Shafak, sono come le spezie, apparentemente simili, ma in grado di stravolgere il sapore di un piatto, come pure il sapore della vita. “La bastarda di Istanbul” evoca un segreto che lega la Turchia all'Armenia, i turchi agli armeni, Asya ad Armanousch. Un segreto che forse non verrà mai svelato. Un segreto che ha l'aspetto di un'antica spilla di rubini a forma di melagrana.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner