partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Enrico Brizzi
Il matrimonio di mio fratello
Festival degli Scrittori
Il presente della letteratura
Albert Camus
Solitario solidale
Archives Bolaño 1977 – 2003
Il talento dello scrittore cileno
Shel Shapiro
Io sono immortale
Fiera Internazionale del Libro
XXII Edizione
La Notte Dei Racconti
C’era una volta...
Libernauta 2008
Scrivo come parlo
Mani sporche
Di Gianni Barbacetto, Peter Gomez, Marco Travaglio
Libernauta 2008
Scrivo come parlo

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/12/2017 - 07:19

 

  home>libri > eventi

Scanner - libri
 


The Luther Blissett Project
Suicidio o rinascita dell'entità multipla e interscambiabile?
L'antica arte del "seppuku" o la rinascita Wu-ming?

 




                     di P. Boschi e G. Ballerini


Per chi desideri conoscere direttamente il fenomeno Luther Blissett in rete è possibile accedere ad un archivio di documenti sulle gesta dell'essere multiplo. Totò, Peppino e la guerra psichica 2.0 annuncia anche la fine rituale dei Luther Blissett italiani, già prevista a dire il vero ( e, pare davvero perpetuata) a fine 1999 proprio dagli autori di Q e di Nemici dello Stato.

Fin dall'inizio la durata del progetto di guerriglia psichica era stata fissata in un periodo di cinque anni. Trascorso il quale tutti coloro che hanno aderito al multiple name avrebbero dovuto abbandonare la sigla Luther Blissett, con un suicidio simbolico, per poi passare a nuove esperienze. Sembrerebbe un harakiri in piena regola, invece trattasi di seppuku alla maniera del samurai.

E non è un caso, come gli autori spiegano nell'introduzione al volume: "C'è differenza tra seppuku e harakiri: il seppuku prevede che, dopo lo sventramento, un secondo officiante decapiti il suicida. Chiunque adotti il nome in futuro contribuirà alla decapitazione simbolica dei Blissett che furono". Un altro buon motivo per concludere l'esperienza letterario-psico-terroristica lo fornisce l'inimitabile Cary Grant, che disse la storica frase: "Meglio andarsene un minuto prima, lasciandoli con la voglia, piuttosto che un minuto dopo, avendoli annoiati". Tutto finito quindi? Sembrerebbe di no. E non solo perchè c'è qualcuno che sostiene che si tratti solo di un cambio di nome. E che adesso i Luther Blissett abbiano adottato la denominazione di Wu-ming, che in mandarino significa "senza nome". In pratica quindi il mistero, la curiosità, e anche l'interesse rispetto al "Project", sono gli stessi di sempre. Solo che, probabilmente, l'operazione, grazie al seppuku, si è spogliata dei consensi di facciata ( e dall'emulazione modaiola). E può tornare a operare, più agilmente, dentro e fuori l'underground.

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner