partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


La Grande Invasione 2024
XII edizione
Centro Pecci dei lettori
Seconda edizione
Book Pride Ge 2023
Nessun luogo è lontano
Centro Pecci Books Festival
Leggere il presente
Book Pride
VII edizione
Book Pride Genova 2022
Moltitudini
Book Pride
Moltitudini
Testo
[Come si diventa un libro]
Lettura Day
La lettura condivisa
Castellibro
III edizione

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/05/2024 - 05:16

 

  home>libri > eventi

Scanner - libri
 


Book Pride
VII edizione
I temi della fiera nazionale dell’editoria indipendente italiana sono i luoghi intesi nella loro pluridimensionalità – geografica, fisica, psichica e sentimentale
Dal 10 al 12 marzo 2023 al Superstudio Maxi di Milano

 




                     di Giovanni Ballerini


Il Book Pride si conferma la fiera nazionale dell’editoria indipendente italiana e propone dal 10 al 12 marzo 2023 al Superstudio Maxi di Milano più di 180 marchi editoriali, circa 300 tra scrittori, ospiti e autori. Saranno poi oltre 250 gli appuntamenti, tra presentazioni, eventi e incontri, 3 le sezioni (Book Young, Book Comics, Traiettorie Linguistiche), ci sarà uno spazio dedicato ai mestieri del libro “Book Academy” e un luogo destinato alla poesia “Poet’s Corner”, 4 percorsi (Mappe, Rifugi, Fughe, Visioni), 40 laboratori dedicati alle scuole per più di 1.000 studenti iscritti, 7 anteprime dentro e fuori Superstudio Maxi, 12 presentazioni di opere prime.
Fra gli incontri ricordiamo quello con Clementino sul tema "C'era una volta il dialetto", quello con Cristiano Godano con Lory Muratti per "Torno per dirvi tutto". Nuove presentazioni di libri e approfondimenti si terranno anche al Poet's Corner - luogo della poesia nel piazzale antistante Superstudio Maxi con reading su Roberto Bolano e Wislawa Szymborska, open mic con interventi di Ultima Generazione, un ricordo di Valerio Evangelisti e reading di poeti milanesi - e Bike to Book, il progetto di Book Pride per la lettura e la mobilità sostenibile che propone un percorso urbano in bicicletta, dal centro a Famagosta, sede di Book Pride, con Giacomo Pellizzari, Morena Tartagni e Gianluca Alzati, oppure a piedi con Antonio Moresco e Gianni Biondillo. I luoghi intesi nella loro pluridimensionalità – geografica, fisica, psichica e sentimentale – sono al centro di Book Pride. I curatori della settima edizione di Book Pride, che sono Marco Amerighi e Laura Pezzino, verranno affiancati da tre curatori speciali chiamati a sviluppare ed arricchire il programma delle sezioni: Valentina De Poli (già direttrice di Topolino e curatrice di libri e podcast) per Book Young, la sezione dedicata all’editoria per bambini e ragazzi; Martoz (fumettista e street artist, vincitore nel 2019 del Premio Lucca Comics come miglior disegnatore) per Book Comics, gli appuntamenti legati al mondo del fumetto; Nadeesha Uyangoda (scrittrice, autrice del libro L'unica persona nera nella stanza e vincitrice del Premio Anima 2021 per la letteratura) per la sezione Traiettorie Linguistiche: una serie di incontri che porteranno il “mondo” tra le sale di Superstudio Maxi affrontando temi cruciali per il tempo presente. Tanti i protagonisti di questo Book Pride 2023, fra questi ci saranno: Kari Hotakainen (poeta e drammaturgo finlandese, ha scritto per bambini e ragazzi, prima di approdare ai romanzi e vincere il prestigioso Premio Finlandia) con Gianni Biondillo; Yuri Andruchovič (autore di culto in tutta l’Europa centrale, per il suo attivismo nel movimento democratico del Maidan e nella Rivoluzione Arancione, ha vinto il Premio per la pace Erich Maria Remarque e il Premio Hannah Arendt); Viktorie Hanisová (scrittrice, traduttrice e docente, è considerata l’astro nascente della letteratura ceca); Lucie Azema (giornalista, viaggiatrice e femminista francese) con Florencia Di Stefano-Abichain, Caterina Di Paolo, Laura Pezzino; Paul Lynch (regista e sceneggiatore, si è fatto conoscere e amare dal pubblico italiano con il grande successo internazionale di Cielo rosso al mattino) con Orazio Labbate; María José Ferrada (scrittrice e giornalista cilena, vincitrice per ben tre volte del premio promosso dal Ministero della Cultura del Cile. Nel 2022, per Edicola, è uscito il suo secondo romanzo per adulti La casa sul cartello) con Anna Toscano; Lukas Rietzschel (tedesco, il suo romanzo d’esordio Battere i pugni sul mondo, la storia di due fratelli all’ombra delle violenze di un gruppo neonazista, è stata una delle più grandi rivelazioni delle stagioni passate) con Fabio Deotto; Mónica Ojeda (tra le più apprezzate e premiate giovani voci della letteratura sudamericana, portata in Italia da Alessandro Polidoro editore); Luc Lang (autore di undici romanzi, tra cui Mille six cent ventres, vincitore del Prix Goncourt des lycéens, e La tentazione, che si è aggiudicato il prestigiosissimo Prix Médicis) con Giorgio Fontana; Simon Parcot (giovane scrittore francese che si definisce “poeta dei sentieri” e “acrobata delle altitudini”); Régis Jauffret (marsigliese, tra le voci più importanti della letteratura francese contemporanea) con Marco Missiroli; Mariette Navarro (drammaturga, insegnante e poeta, alla sua prima importante prova da romanziera) con Alessandra Carati; Bernard Quiriny (ormai considerato l’erede del grande Marcel Aymé, il maestro della letteratura fantastica francese) con Giulio Silvano; Louise-Philippe Dalembert (haitiano di lingua francese e creola haitiana, ha scritto un romanzo corale, finalista al Premio Goncourt 2021, ispirato alla figura di George Floyd, la cui uccisione del maggio 2020 ha ispirato il movimento Black Lives Matter) con Alessandro Robecchi; Georgi Gospodinov (tra i più amati scrittori bulgari e vincitore, con Cronorifugio, del Premio Strega europeo nel 2021) con Nadia Terranova; Cynthia Cruz (poeta e ricercatrice tedesco-americana, è autrice di un fondamentale saggio sulla classe) con Alberto Prunetti; Majid Bita (disegnatore iraniano); Victoria Lomasko (l’artista russa dissidente, considerata dalla critica e dalla stampa anglosassone come la più importante artista sociale grafica russa); Anke Kuhl (illustratrice tedesca, ha illustrato oltre venti albi e romanzi tradotti in tutto il mondo). Tra gli italiani, spazio al capitano della Nazionale di Basket Gigi Datome, ai musicisti Dente, Paolo Benvegnù, Giorgio Poi, Colla Zio, Francesco Kento, Cristiano Godano, Anna Maria Gehnyei, aka Karima2G; Giulia De Florio, esponente di Memorial Italia (che fa parte dell'associazione russa Memorial, insignita del Premio Nobel per la Pace 2022), curatrice del volume Proteggi le mie parole (e/o), in un incontro in collaborazione con Marco Vigevani e la Fondazione Memoriale della Shoah. E ancora segnaliamo la partecipazione all’evento di Paolo Cognetti, Pablo Trincia, Antonio Moresco, Gianni Biondillo, Giacomo Pellizzari, Morena Tartagni, Giorgio Fontana, Nadia Terranova, Fumettibrutti, Alberto Prunetti, Alessandro Bertante, Marco Missiroli, Alessandra Carati, Francesco Kento, Alessandro Robecchi, Orso Tosco, Laura Pezzino, Tommaso Pincio, Marco Rossari, Matteo Saudino, Nadeesha Uyangoda, Nello Scavo, Marco Amerighi, Chiara Foà, Piergiorgio Odifreddi, Ferdinando Cotugno, Leonardo Caffo, Marina Pierri, Rossella Milone, Orazio Labbate, Fabio Deotto, Pierfranco Brandimarte, Simone Terreni, Stefano Ghittoni, Paola Mattioli, Simona Baldelli, Alberto Schiavone, Giorgio De Marchis, (Miss)conosciute, Cristina Alziati, Olga Campofreda, Sara Gamberini, Alessandro Trocino, Marilena Umuhoza Delli, Alberto Giuliani, Gianni Montieri, Anna Toscano, Luca Mastrantonio, Paolo Armelli, Gianluca Nativo, Vins Gallico, Cristina Marconi, Serena Scarpello, Azzurra Muzzonigro, Sasha Naspini, Annalisa Camilli, Giuseppe Genna, Marco Cappato, Valentina Calderone, Eugenio Cau, Mario Ferraguti, Orfeo Pagnani, Andrea Malabaila, Ugo di Monaco, Damiano Scaramella, Eugenia Dubini, Filippo Tuena, Alessandro Gazoia, Giacomo Pellizzari, Antonio Moresco, Simona Baldanzi, Simona Buscaglia, Elisa Teneggi, Morena Tartagli, Gaia Manzini, Lucrezia Sarnari, Fabio Guarnaccia, Alessandro Mantovani, Ivan Carozzi, Bruno Bozzetto, Sara Gamberini, Federica Manzon, Mattia Insolia, Alex Bellini, Alessandro Cattelan. Gli esordienti con le loro opere prime: Francesco Zani (Fazi), Carolina Crespi (Nutrimenti), Giulia Scomazzon (Nottetempo), Andrea Cappuccini (Atlantide), Andreea Simionel (Italo Svevo), Lavinia Mannelli (66thand2nd), Carmen Verde (Neri Pozza); Andrea De Spirt (Il Saggiatore), Stefania Marongiu (Agenzia Alcatraz), Giusy Palomba (minimum fax), Anja Boato (Accento).

Voto 7 + 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner