partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 13:38

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


L'amore infedele - Unfaithful
Regia di Adrian Lyne
Cast: Richard Gere, Diane Lane, Olivier Martinez; drammatico/thriller; Usa; 2002; C.

 




                     di Paolo Boschi


Adrian Lyne, regista inglese col pallino dell’erotismo spicciolo, continua imperterrito l’infinita serie di variazioni sul tema che ha caratterizzato la seconda parte della sua carriera a partire dall’infuocata relazione a tempo determinato raccontata in 9 settimane e mezzo, uno dei maggiori successi di pubblico degli anni Ottanta: a ruota Lyne confezionò il forturnatissimo thriller Attrazione fatale, incentrato sui pericolosi risvolti di un adulterio consumato da un capofamiglia, quindi l’imbarazzante quesito morale dispiegato in Proposta indecente, con una coppia innamorata ma squattrinata messa in crisi dalla sconveniente offerta di un affascinante miliardario, ed infine il recente e sconfortante remake di Lolita, uno dei capolavori più controversi del compianto Stanley Kubrick, dall’omonimo romanzo di Nabokov sull’ossessione di un maturo professore per una conturbante ninfetta adolescente. Per chiudere provvisoriamente il cerchio Lyne ha realizzato L’amore infedele - Unfaithful, ancora un piccante thriller giocato su un adulterio (stavolta di marca femminile) che mette a dura prova il locus amoenus di una perfetta coppia altoborghese, ancora un remake, stavolta di Stéphane. Una moglie infedele, diretto da Claude Chabrol con sommo garbo ed estro nel lontano 1968, quando un simile soggetto godeva di un maggior tasso aggiunto di provocazione. Questo per anticipare che, come spesso è avvenuto quando il cinema hollywoodiano ha attinto linfa d’ispirazione al cinema transalpino - basti pensare ad un film interpretato per l’appunto da un giovane Gere come All’ultimo respiro di Jim McBride, banalizzante rilettura di Fino all’ultimo respiro, opera prima di Jean-Luc Godard -, i risultati non sono mai stati degni d’attenzione. I due coniugi protagonisti de L’amore infedele sono Edward e Connie Sumner: sposati da lungo tempo e genitori di un figlioletto, i due conducono una vita serena ed agiata in una bella magione sita in una delle migliori zone residenziali suburbane di New York. Edward ha una piccola ma fiorente azienda di trasporti ed ha la famiglia come idea fissa, Connie si alterna tra il figlio ed opere di beneficenza, ma in fondo è terribilmente annoiata della sua vita dorata, e l’amore per il marito si è ormai stemperato in una tranquilla routine. L’incontro casuale con Paul, giovane venditore di libri usati, bello, colto, affascinante ed anche esotico, convince Connie ad avviare una rischiosa e torrida relazione clandestina che, curiosamente, contribuirà al contempo a riaccendere il rapporto col marito. Edward nel frattempo ha scoperto l’intreccio adulterino della gentil consorte e, tormentato dalla gelosia, si è deciso ad affrontare Paul vis à vis: le conseguenze dell’incontro tra il marito tradito ed il giovane amante rischieranno di frantumare il matrimonio dei Sumner, travolto da inganni in serie, sensi di colpa ed indagini degli inquirenti. L’amore infedele è un thriller dove la tensione latita, marcato dallo stile patinato e piccante ad intermittenza cui Lyne ha abituato il suo pubblico, a tratti perfino eccitante ma mai trasgressivo come l’originale. Nel cast spicca l’ottima prova di una splendida Diane Lane.

L'amore infedele - Unfaithful (Unfaithful), regia di Adrian Lyne, con Richard Gere, Diane Lane, Olivier Martinez; drammatico/thriller; Usa; 2002; C.; dur. 2h

Voto 6½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner