partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Plmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benot Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumire
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yinan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/10/2023 - 17:11

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Che bella giornata
Regia di Gennaro Nunziante
Cast: Checco Zalone, Rocco Papaleo, Ivano Marescotti, Nahiha Akkari, Tullio Solenghi; commedia; Italia; 2010; C.

 




                     di Paolo Boschi


Lui Luca Medici in arte Checco Zalone, che in dialetto pugliese significa pi o meno "Che cafone!", una maschera comica di sconfortante ignoranza ma tutto sommato simpatica, l'ennesima a trasmigrare dal piccolo al grande schermo. All'esordio con Cado dalle nubi aveva sorpreso, con l'attesa prova seconda ha stabilito in breve l'incredibile primato del maggior incasso si sempre in Italia, superando Avatar di James Cameron ma anche La vita bella di Roberto Benigni, pellicole di ben altro spessore (soprattutto quella dell'artista di Vergaio). In Che bella giornata Checco Zalone interpreta l'omonimo personaggio, un addetto alla security di una scalcinata discoteca milanese che sogna di entrare nell'Arma dei Carabinieri ma puntualmente stecca il colloquio. Per l'emergenza terrorismo viene assunto dall'arcivescovo ed incaricato della vigilanza della leggendaria Madonnina, ma ben presto i suoi colleghi si accorgono dell'errore che stato fatto: Checco infatti ignorante in modo imbarazzante e non ha nessuna cognizione di causa del modo in cui svolgere correttamente il proprio lavoro. Non a caso viene subito notato da due fratelli arabi che sperano di servirsene per attuare la propria vendetta contro il mondo occidentale, usandolo per far passare un ordigno esplosivo. la sorella, Farah, che incaricata di avvicinarlo e irretirlo: il problema che, nonostante tutto, si fa conquistare dall'impagabile famiglia di Checco, che per lei prende una sbandata unilaterale. L'happy ending suggella malinconicamente una possibile coesione tra culture diverse. Non male, nel complesso: Che bella giornata regala gag a ripetizione (ma anche ripetitive) e qualche salutare spunto di riflessione, ma davvero arduo spiegare perch il pubblico italiano abbia deciso di premiarlo ben al di l dei suoi oggettivi meriti artistici. Forse il segreto che la maschera di Zalone tocca degli stereotipi tipicamente italiani in cui il nostro popolo inconsapevolmente (auguriamocelo) si riconosce: in Italia le raccomandazioni ci vogliono, studiare non serve a niente, le missioni di pace in Iraq si fanno per pagare il mutuo e quello che importa veramente, in buona sostanza, sono i soldi. Magari anche vero a livello statistico, ma che tristezza... Mutatis mutandis, per la felice facilit che trasmette, sembra quasi Il ciclone in salsa pugliese.

Che bella giornata, regia di Gennaro Nunziante, con Checco Zalone, Rocco Papaleo, Ivano Marescotti, Nahiha Akkari, Tullio Solenghi; commedia; Italia; 2010; C.; dur. 95'

Voto 6/7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner