partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
1917
Regia di Sam Mendes
Villetta con ospiti
Di Ivano De Matteo
C'era una volta a Hollywood
Regia di Quentin Tarantino
7 uomini a mollo
Di Gilles Lellouche
Joker
Regia di Todd Phillips
Roma
Regia di Alfonso Cuarón
Parigi a piedi nudi
Di Dominique Abel e Fiona Gordon

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  02/04/2020 - 07:14

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho
L’opera seconda del regista premio Oscar 2020 viene riproposta allo Spazio Alfieri di Firenze da giovedì 13 a domenica 16 febbraio 2020
Poliziesco Memorie di un assassino, con Song Kang-ho, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Song Jae-ho, Hie-bong Byeon, Seo-hie Ko

 




                     di Giovanni Ballerini


Bong Joon-ho: Oscar 2020
Bong Joon-ho: Memories of Murder, 2003
Parasite: Oscar 2020
Cho Jin-woong al Florence Korea Film Fest 2020


Memories of Murder, il secondo film del regista coreano Bob Joon-Ho, il primo di successo, nel 2003, del vincitore agli Oscar 2020. Il suo Parasite (miglior film, miglior film straniero, miglior regia e migliore sceneggiatura originale) è infatti il primo film non in lingua inglese a conquistare l’Oscar più alto. Grazie a questo boom di successo internazionale, a 17 anni dalla sua uscita, torna al cinema Memories Of Murder Memorie di un assassino (doppiaggio italiano), uno dei capolavori della Corea di inizio millennio che viene riproposto nelle sale grazie all’illuminata distribuzione Academy Two. A Firenze, il film viene proiettato in esclusiva allo www.spazioalfieri.it da giovedì 13 febbraio 2020 (alle h. 17.00, 19.15, 21.30) e, fino a mercoledì 19 in vari orari Molti cultori, tra i quali spicca Quentin Tarantino, hanno fortemente amato questo film definendolo un capolavoro unico. In Memorie di un assassino Bob Joon-Ho racconta una storia completamente differente rispetto all’ultimo Parasite (Snowpiercer). Da come si può evincere dal titolo, il film di Bong, che fu premiato al Torino Film Festival e che nel 2011 fu incluso nella prima retrospettiva che gli fu dedicata dal Florence Korea Film Fest, dove il regista sudcoreano fu ospite, è un poliziesco di pregevole fattura, con molti punti in comune col Zodiac di David Fincher . Ci troviamo in Corea del Sud, nella seconda metà degli anni Ottanta. Una piccola cittadina di campagna (Hwaseong) è sconvolta dopo il ritrovamento di una serie di corpi barbaramente uccisi. L’inadeguata, ma brutale polizia locale brancola nel buio, non avendo i mezzi per indagare a fondo. Tuttavia le indagini proseguono con il detective Park, il Song Kang-ho già visto in Parasite, qui visibilmente più giovane, alla ricerca della soluzione e del colpevole. Un thriller che disegna un ritratto sociale, una storia di brutali omicidi seriali che affonda le radici in fatti di cronaca realmente accaduti nella cittadina rurale della Corea del Sud, tra il 1986 e il 1991.
Memorie di un assassino, Memories of Murder, di Bong Joon-ho, con Song Kang-ho, Sang-kyung Kim, Roe-ha Kim, Song Jae-ho, Hie-bong Byeon, Seo-hie Ko, genere: poliziesco – durata: 129 minuti – produzione: Corea del Sud, 2003, doppiato in italiano
ingresso: Intero • € 8,00 Ridotto • € 6,00
info tel. 055 5320840 – www.spazioalfieri.it

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner