partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Marina Abramovic
The Cleaner
Massimiliano Alioto
Ghosts?
Il Cinquecento a Firenze
Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna
Gelatina dura
Storie nascoste degli anni '80
La Biennale di Venezia
Tutti gli appuntamenti del 2017
Ai Weiwei
Bilancio di Libero
Sandro Chia
I Guerrieri di Xiĺan
Carlos Bunga
La Capella
La bestia e il sovrano
(La bestia y el soberano)
Pablo Atchugarry
Il divenire della forma

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  14/12/2018 - 16:58

 

  home>arte > mostre

Scanner - arte
 


Vladimir Kara
Mosca, Parigi, Firenze. 20 anni di pittura (1982-2002)
70 opere del Maestro russo naturalizzato francese
Dal 18 gennaio al 28 febbraio 2003 dal lunedý all'Istituto Francese di Firenze

 




                     di Giovanni Ballerini


La donna e la sua ombra, danzare l'arte e la letteratura
Vladimir Kara, Mosca, Parigi, Firenze, 20 anni di pittura (1982-2002)


Dal 18 gennaio al 28 febbraio 2003 l'Institut Franšais de Florence, ospita a Palazzo Lenzi (piazza Ognissanti 2 Firenze) una interessante mostra antologica del pittore Vladimir Kara. Il titolo Ŕ "Vladimir Kara - Mosca, Parigi, Firenze. Venti anni di pittura (1982-2002)" e propone circa 70 opere del Maestro russo naturalizzato francese. Fra queste i grandi acrilici, gli acquarelli, i bozzetti e figurini teatrali di Kara, di proprietÓ del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

La mostra, che Ŕ stata organizzata in collaborazione con Insitut Franšais de Florence, Consolato Onorario di Francia in Toscana, ha il Patrocinio del Comune di Firenze e del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Kara, che Ŕ un pittore francese nato in Russia, Vladimir Kara si iscrive a pieno titolo nella linea dei pittori franco-russi che hanno saputo coniugare arti plastiche e sceniche. Ha esposto a Parigi, New York, Ginevra, Amsterdam, Berlino e realizzato le scenografie per gli spettacoli del Teatro Comunale e dell' OpÚra Bastille. Per sottolineare l'interesse dell'esposizione Ŕ stato organizzato il 1 febbraio, alle ore 21, al il teatro dell'Institut Franšais un esclusivo evento collaterale: uno spettacolo di danza ispirato alla pittura di Kara. Una coreografia creata appositamente da Davide Bombana per Claude Gagnon e Massimo Andaloro viene infatti abbinata alla lettura di brani poetici del poeta fiorentino Alberto Caramella. Lo spettacolo sarÓ un unicum.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner