partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Ettore Sottsass
Oltre il design
Reporting From The Front
15. Mostra Internazionale di Architettura
Fundamentals
14. Mostra Internazionale di Architettura
Phyllis Lambert
E gli altri leoni di Venezia
Motor of Modernity
Grup R. Architecture, Art and Design
Maicol e Mirco
Universo
Vorrei sapere perché
Una mostra su Ettore Sottsass
Paolo Riani
Uncharted territories, per territori sconosciuti
I giovani alla biennale d'Architettura
Next - Ottava Biennale di architettura e design
Next 2002
Next City, gli altri progetti speciali e gli eventi paralleli

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  17/12/2018 - 20:11

 

  home>arte > design

Scanner - arte
 


Paolo Riani
Uncharted territories, per territori sconosciuti
Firenze - Accademia delle Arti del Disegno - Piazza San Marco 9-29 aprile 2005
orario: feriale 10-13/16-19 festivo 10-13 lunedì chiuso – ingresso libero

 




                     di Giovanni Ballerini


"Fosse vissuto nel Medioevo – scrive Antonio Paolucci – Paolo Riani sarebbe stato un maestro comacino. Sarebbe appartenuto cioè a quella corporazione di architetti girovaghi muniti di saperi e di strumenti speciali (per questo si chiamavano magistri cum machinis o maestri comacini in volgare) che giravano l’Europa dalla Catalogna all’Umbria, dalla Lombardia alla Renania, per costruire chiese e palazzi, per dare misura e ordine a città che misura e ordine avevano dimenticato".

E’ dedicata a Paolo Riani la mostra uncharted territories - Paolo Riani - per territori sconosciuti, che è organizzata dal 9 al 29 aprile 2005 a Firenze nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno. Materiali architettonici originali e fotografie per sottolineare la valenza di un artista dal profilo singolare, un esploratore di territori sconosciuti, sorretto da una profonda adesione alla vita e guidato da convinzioni etiche forti e imprescindibili.

Immagini e parole della vita e della professione di Riani si susseguono nella mostra rispecchiandosi come in un gioco di riflessi trasversali, nel proporre allo sguardo, alla mente, all’immaginazione: progetti, ossia il laboratorio dell’architetto con schizzi, disegni, illustrazioni, plastici, quali segni materiali di un pensare e un agire sul piano etico prima che estetico; visioni di geografie umane, spazi urbani, frammenti di vita, suggerite da note e immagini evocanti esplorazioni, impermanenti dimore, duraturi soggiorni; incontri con maestri e protagonisti della vicenda architettonica del secondo Novecento umanamente colti nel loro agire professionale e, talora, privato.

La mostra consiste di 20 pannelli (100x150 cm) e presenta, oltre a numerosi progetti e disegni, un ricco repertorio fotografico, appunti e testimonianze di viaggi; documentazione a stampa; 30 modelli; una proiezione multimediale.

La mostra curata da Andrea Lancellotti e Rita Scrimieri (organizzata dalla ICFA – Fondazione per la Cultura Italiana-Onlus e promossa dall’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze) avrà carattere itinerante, in Italia e all'estero. Sono confermate le date del 15 settembre a New York, (Center for Architecture-AIA)Massa (Palazzo Ducale). In occasione della mostra, l’ICFA presenterà un volume monografico dallo stesso titolo con scritti e fotografie di Paolo Riani, con testimonianze di Francesco Gurrieri, Melissa Harris, Ron Herron, Fosco Maraini, Antonio Paolucci, Mildred Schmertz. Il volume è curato da Rita Scrimieri e il progetto grafico è di Andrea Lancellotti.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner