partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Big Hero 6
Regia di Don Hall e Chris Williams
Capitan Harlock 3D
Regia di Shinji Aramaki
Le 5 leggende - Rise of the Guardians
Regia di Peter Ramsey
Madagascar 3: Ricercati in Europa
Regia di C. Vernon, E. Darnell & T. McGrath
Il Gatto con gli Stivali
Regia di Chris Miller
Kung Fu Panda 2
Regia di Jennifer Yuh
Cars 2
Regia di Brad Lewis & John Lasseter
Rio
Regia di Carlos Saldanha
Rango
Regia di Gore Verbinski
Rapunzel - L'intreccio della torre
Regia di N. Greno e B. Howard

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  26/02/2020 - 19:41

 

  home>cinema > cartoon

Scanner - cinema
 


Valzer con Bashir
Regia di Ari Folman
Animazione; Israele/Germania/Italia; 2008; C.

 




                     di Paolo Boschi


Questo spiazzante film d’animazione di Ari Folman ha la forza di un documentario d’inchiesta serrato e provocatorio, ed è basato sulle testimonianze dei reduci che assistettero alla strage accaduta in Libano nel 1982, nei campi di accoglienza dei profughi palestinesi di Sabra e Shatila. Quel che successe è, drammaticamente, storia: in seguito all’attentato che causò la morte del presidente libanese Bashir Gemayel, alcune truppe cristiano-falangiste entrarono nei due campi sopra citati trucidando uomini, donne, vecchi e bambini col tacito assenso dei soldati israeliani. Anche il regista Ari Folman all’epoca militava nell’esercito israeliano e, come molti compagni, restò indelebilmente segnato da questa tragedia: Valzer con Bashir – titolo che si riferisce alla folle danza di un soldato che spara all’impazzata col mitra sotto il ritratto gigante di Bashir Gemayel – è una sorta di viatico animato d’espiazione da parte dello stesso regista, che parla con un vecchio commilitone afflitto da un incubo ricorrente in cui lui stesso, di notte, si ritrova davanti un branco di ventisei cani inferociti, incubo che s’interrompe sempre col successivo risveglio. Dopo aver parlato con l’ex compagno, il regista per la prima volta in vent’anni, quella stessa notte, fa un sogno collegato alla loro missione in Libano nei primi anni Ottanta, un periodo che nella sua memoria costituisce un grande, inspiegabile buco nero. Consigliatosi con un suo amico psichiatra, l’autore decide così d’incontrare i vecchi compagni d’armi e di intervistarli per ricostruire la verità su quel periodo e sul proprio passato: durante la sua ricerca surreali ed inquietanti frammenti di memoria inizieranno ad emergere dal suo inconscio. Un cartoon d’autore dalle parti di Persepolis che molto fa riflettere sull’assurdità della violenza, che non è mai la soluzione: la verità, quando arriva, colpisce come un pugno alla bocca dello stomaco per l’inquietante effetto-specchio che si ricrea nell’immaginario del protagonista, un nuovo genocidio diverso ma uguale alla Shoah sopportata dai genitori, ma dalla parte dei conniventi degli autori della strage. Un film d’animazione dotato di una notevole forza di rappresentazione, spesso più vivido della realtà che intende tratteggiare: originale, rigoroso, inquietante, a tratti insostenibile, indicato per un pubblico adulto. Da non perdere.

Valzer con Bashir - Waltz with Bashir, regia di Ari Folman; animazione; Israele/Germania/Italia; 2008; C.; dur. 1h e 27’

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner