partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Roma
Regia di Alfonso Cuarón
La forma dell'acqua
Regia di Guillermo del Toro
IT
Regia di Andres Muschietti
Blade Runner 2049
Regia di Denis Villeneuve
War Dogs
Regia di Todd Phillips
Moonlight
Regia di Barry Jenkins
La La Land
Regia di Damien Chazelle
Lo chiamavano Jeeg Robot
Di Gabriele Mainetti
Suspiria
Di Dario Argento
Veloce come il vento
Regia di Matteo Rovere

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  21/07/2019 - 19:50

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Se fossi in te
Regia di Giulio Manfredonia
Cast: Emilio Solfrizzi, Gioele Dix, Paola Cortellesi, Fabio De Luigi, Lunetta Savino, Manuela Ungaro, Bob Messini, Alberto Bognani, Mauro Marino; commedia; Italia; 2001; C

 




                     di Luca Rotella


Oramai pare non esserci più alcun dubbio, la stagione cinematografica in corso segna con grande decisione la rinascita o meglio l'affermazione del cinema italiano, capace d'imporsi al botteghino senza però rinunciare alla qualità o all'innovazione. A confermarci questa fortunata tendendenza c'è "Se fossi in te", da fine maggio nelle sale, primo lungometraggio di Giulio Manfredonia, aiuto regista della Comencini in "Matrimoni", vincitore di un nastro d'argento per il corto "Tanti auguri" e autore della poco fortunata fiction "Giornalisti". In effetti  qualcosa di televisivo permane nel modo in cui il cineasta muove la macchina da presa ma è l'unico scotto da pagare per un film che ha invece numerosi pregi, a partire dalla trama, che si spinge ben oltre lo schema classico della commedia all'italiana, non a caso la città che fa da sfondo alle vicende dei protagonisti (il film, per la cornata è stato girato prevalentemente a Roma), non è mai dichiarata.  Andrea (Emilio Solfrizzi), Bernanrdo (Gioele Dix) e Cristian (Fabio de Luigi) sono tre uomini frustrati e stanchi delle proprie esistenze; il primo è un evoluto e non caricaturato Fantozzi con aspirazioni da attore comico, mentre il personaggio di Dix è un single dal savoir-faire berlusconiano, ricco, potente, nevrotico e abituato a vincere .Cristian, invece, è un disc-jokey affetto dalla sindrome di peter pan, eterno romantico e perennemente sul lastrico. Una sera, dall'incredibile cielo stellato, preludio a qualcosa di magico, i tre in preda alla loro più estrema crisi, s'incontrano in riva al mare, si raccontano le rispettive angosce fino a desiderare di condurre le vite altrui  e come d'incanto si ritrovano uno nei panni dell'altro.Hanno ,finalmente, la possibilità di modificare quel destino sottraendolo all'indelebile e misteriosa scrittura di quelle stesse stelle che brillano sulle loro teste. Il dj vive la vita dell'imprenditore che a sua volta è catapultato nell'esistenza del contabile, con a carico moglie, figli e suocera,  il quale ottiene, la vita sregolata e libertina di Cristian. Sotto una nuova identità i tre hanno come principale scopo quello di  appagare i propri desideri ma dovranno fare i conti con la relativa e brusca sterzata  che l'andamento della vita precedente subisce e soprattutto si troveranno faccia a faccia con i propri sentimenti che, nel caso specifico, sono rappresentate da tra diverse donne.  Caterina (Paola Cortellesi) farmacista dolce, sensibile è la musa di Cristian, Veronica (Lunetta Savino) personal assistant managar è, in gran segreto, innamorata di Bernanrdo e Rita (Manuela Ungaro) moglie di Andrea che per amore della famiglia ha sacrificato la propria carriera di atleta. Da qui si sviluppa un tessuto narrativo, che culmina in un sorprendente e quanto mai intrecciato finale,  pieno di ritmo, di trovate intelligenti, divertenti ed originali non senza averci regalato qualche riflessione, il tutto poi è sorretto, magistralmente, da un cast affiatato che in un colpo solo regala al cinema nostrano nuovi interpreti della commedia brillante. Lunetta Savino ed Emilio Solfrizzi avevano già lavorato insieme in "Matrimoni" e "Liberate i pesci" della Comenici mentre Gioele Dix, Fabio De Luigi (che ha collaborato anche ai dialoghi) e Paola Cortellesi sono volti cult delle ultime edizioni di "Mai dire gol" perfettamente a loro agio anche con il mezzo cinematografico ( in particolar modo la Cortellesi). "Se fossi in te",quindi, è in sintesi una pellicola che si avvicina molto, per tematiche, genere e toni umoristici alle più riuscite produzioni inglesi degli ultimi anni.

Se fossi in te, regia di Giulio Manfredonia, con Emilio Solfrizzi, Gioele Dix, Paola Cortellesi, Fabio De Luigi, Lunetta Savino, Manuela Ungaro, Bob Messini, Alberto Bognani, Mauro Marino; commedia; Italia; 2001; C.; dur. 1h e 37'

Voto 7½ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner