partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Il Posto, Il mio posto è qui,
Due film in sala a Firenze
Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  15/07/2024 - 19:43

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Quello che cerchi
Regia di Marco Simon Puccioni
Cast: Marcello Mazzarella, Stefania Orsola Garello, Antal Nagy, Antonella Attili; drammatico; Italia; 2002; C.

 




                     di Paolo Boschi


Non capita spesso che il titolo di un film ne sintetizzi esattamente la storia: è il caso di Quello che cerchi, lungometraggio d’esordio di Marco Simon Puccioni, che oltre a dirigerlo ne ha anche scritto la sceneggiatura. Protagonista della vicenda è Impero, classico esempio di investigatore privato disilluso, ormai assuefatto ad una vita priva di emozioni ed in piena stasi relazionale: il caso che ridesta la sua attenzione arriva da un committente particolare, ovvero Francesco, il suo miglior amico di vent’anni prima, un ex leader generazionale che a quarant’anni suonati ha deciso di cambiare sesso e diventare Francesca. Impero è assunto da Rosa, da anni compagna di Francesco, per tenere d’occhio ed eventualmente proteggere il figlio dell’amico, Davide, un adolescente irrequieto che pare aver eletto la purezza a stile di vita: non beve, non fuma, non si droga ed è un vegetariano integrale, un vegan, oltre che un no global sempre pronto ad agire contro la multinazionale di turno. Davide è animato da un’ansia affettiva causata da una parte dalla metamorfosi paterna, dall’altra dall’irrisolto rapporto con la madre Michelle, che ha lasciato anni prima figlio e marito: il caso vuole che Michelle sia anche stata l’unica donna di cui Impero si sia veramente innamorato. Quello che cerchi prosegue facendoci conoscere il ragazzo dall’ottica da voyeur professionale dell’investigatore, nella cui mente comincia progressivamente a farsi strada il dubbio che il giovane possa essere il figlio mai avuto, enigma che solo l’irreperibile Michelle potrebbe risolvere. Un’incursione del gruppo di Davide in un laboratorio biotech costringe Impero ad interrompere il suo monitoraggio passivo e ad entrare in scena direttamente: sorpreso dalla sorveglianza, Davide ha infatti ferito una guardia giurata ed Impero si è offerto di accompagnarlo da Torino a Napoli, dove ha amici che possono tenere nascosto il ragazzo in attesa di tempi migliori. Il film prosegue sui binari di un road movie d’incontro intergenerazionale in cui, tra un campo nomadi in notturna ed un suggestivo tramonto marino, i due protagonisti faranno amicizia superando le iniziali diffidenze, uniti dalla costante ricerca di legami affettivi: Davide per Impero è la chimera di una paternità irrealizzata, l’intorpidito investigatore per il ragazzo è invece la possibilità di materializzare l’ectoplasmica presenza della madre Michelle, fil rouge di collegamento con il compagno di viaggio. Un esordio convincente e piuttosto originale sotto il versante visivo, in continua altalena tra passato e presente, tra squarci esistenziali e prospettive voyeuristiche.

Quello che cerchi, regia di Marco Simon Puccioni, con Marcello Mazzarella, Stefania Orsola Garello, Antal Nagy, Antonella Attili; drammatico; Italia; 2002; C.; dur. 1h e 40'

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner