partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Big Hero 6
Regia di Don Hall e Chris Williams
Capitan Harlock 3D
Regia di Shinji Aramaki
Le 5 leggende - Rise of the Guardians
Regia di Peter Ramsey
Madagascar 3: Ricercati in Europa
Regia di C. Vernon, E. Darnell & T. McGrath
Il Gatto con gli Stivali
Regia di Chris Miller
Kung Fu Panda 2
Regia di Jennifer Yuh
Cars 2
Regia di Brad Lewis & John Lasseter
Rio
Regia di Carlos Saldanha
Rango
Regia di Gore Verbinski
Rapunzel - L'intreccio della torre
Regia di N. Greno e B. Howard

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  10/12/2019 - 07:10

 

  home>cinema > cartoon

Scanner - cinema
 


Megamind
Regia di Tom McGrath
Animazione; U.S.A.; 2010; C.

 




                     di Paolo Boschi


L'immancabile cartoon natalizio della DreamWorks vede come stavolta come protagonista un villain, il geniale Megamind, che sogna ovviamente di conquistare la città di Metro City, obiettivo esistenziale in cui è sempre stato efficacemente ostacolato dalla sua nemesi, il formidabile MetroMan. In effetti come nemici sono antipodi: uno è un genio del male, abile a costruire infernali aggeggi, l’altro è il classico supereroe con superforza, capacità di volare, supervelocità, vista a raggi x etc. E dire che i due hanno anche così tanto in comune: sono entrambi dei superstiti dei rispettivi mondi e, per sopravvivere a delle catastrofi cosmiche, sono stati affidati dai genitori fin da lattanti a delle capsule spaziali che li hanno condotti fino al nostro pianeta, che poi è divenuto il teatro della loro infinita battaglia senza esclusione di colpi. MetroMan è divenuto il ricco rampollo dotato di superpoteri di una famiglia facoltosa: bello, atletico e amato da tutti. Al contrario Megamind è atterrato in un penitenziario insieme al suo pesce Minion ed è stato allevato dai galeotti locali, sempre incompreso e sbeffeggiato dagli altri, al punto da decidere di votarsi al male, l’unica cosa che pare riuscirgli a modo nella vita. Purtroppo, un po' per caso, il cattivo della situazione si ritrova privato del suo tradizionale rivale, che finisce apparentemente vaporizzato per un insieme di circostanze fortuite: rimasto senza la nemesi a cui in fondo era cordialmente affezionato Megamind decide di crearne un’altra ancora più forte per sfuggire alla noia di piani malvagi che nessuno adesso può fermare. Il problema è che il nuovo superessere, Titan, sfugge al suo controllo e decide di pervertire al male gli eccezionali poteri che Megamind gli aveva dato – per poter continuare felicemente a fare il cattivo, non dimentichiamolo –. In più il nostro antieroe si è pure innamorato della sua vittima tradizionale,  la giornalista televisiva Roxanne Ritchi, in modo disarmante peraltro ma purtroppo sotto mentite spoglie. Il povero protagonista si troverà così nella spiacevole situazione di dover scegliere se fare la cosa giusta almeno una volta nella vita sacrificandosi per il prossimo, anche se con scarse probabilità di vittoria. Un gran bel cartoon nel complesso, capace di articolare una storia altamente simbolica sulla possibilità di cambiare la propria vita e sull’eterna lotta tra bene e male, anche perché a volte essere un eroe o un cattivo magari non è neppure quello che uno aveva deciso di fare nella vita ma un ruolo che ci è stato giocoforza affibbiato dagli altri, chissà… Comunque sia, Megamind è un intrigante film d'animazione supereroistica pieno di verve ed arricchito delle immancabili citazioni filmiche, a partire in primo luogo dalla saga di SuperMan. Da vedere.

Megamind, regia di Tom McGrath; animazione; U.S.A.; 2010; C.; dur. 96'

Voto 7/8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner