partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Festival del Cinema di Roma
XIV edizione
Venezia 76
Si punta sempre più in alto
Cannes 2019
Settantaduesima edizione
Far East Film 21
Continuamente a Oriente
Berlinale 2019
L’ultima edizione di Kosslick
Torino Film Festival 36
Un festival fortemente cittadino
Festa del cinema di Roma
XIII edizione
Venezia 75
Un festival rinvigorito e accattivante
Cannes 2018
Settantunesima edizione
Far East Film 20
I vent’anni di un grande festival

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/10/2019 - 21:23

 

  home>cinema > festival

Scanner - cinema
 


Udine Far East Film
Nona edizione
Un festival pieno di energia
Dal 20 aprile fino al 28 aprile 2007

 




                     di Matteo Merli


Udine Far East Film 9
Hong Kong & Cina
Corea del sud Vs. Giappone


Suddiviso tra la storica sede principale del Teatro Nuovo e le sale del Visionario, il programma del Far East Film 9 comprenderanno il sequel di Nana e il catastrofico Sinking of Japan, senza dimenticare il Titanic nipponico Umizaru 2 e lo 007 filippino Agent X44, non mancheranno inoltre poi le traiettorie di approfondimento quotidiano, così come gli eventi giornalieri a sorpresa.  

Film d’inaugurazione e prima assoluta per l’occidente, è il mega-fantasy nipponico Dororo diretto dal regista Shiota Akihiko ( autore del dramma adolescenziale Harmful Insect presentato a Venezia nel 2001). Tratto dal noto manga di Osamu Tezuka, considerato il maestro del fumetto giapponese, il film è diventato in patria il più clamoroso successo commerciale dell’anno. Un’ immaginario popolati da mostri, draghi e supereroi, a reminescenze da classici della letteratura. Dororo racconta la leggenda di un samurai guerriero costretto a lottare contro 48 demoni per riacquistare altrettanti parti del proprio corpo. L’opera sarà sicuramente uno spettacolo per gli occhi, divertente e scanzonato, con lo stile surreale delle tavole disegnate. Da ricordare, che le straordinarie scene d’azione, sono firmate da Ching Siu-tung, il maestro d’armi hongkonghese, coreografo e regista, noto internazionalmente per aver lavorato sui set di Shaolin Soccer di Stephen Chow e Hero di Zhang Yimou.

Altri eventi della manifestazione sono l’inedita e preziosa retrospettiva curata dal critico Alberto Pezzotta e dedicata al maestro Patrick Tam, protagonista indiscusso di quella new wave degli anni Ottanta che rivoluzionò il cinema di Hong Kong, diventando una figura essenziale per molti registi della penisola, tra cui l’acclamato Wong Kar-wai. Tam, rivoluzionò il cinema di Hong Kong con una robusta iniezione di realismo nei diversi generi da lui toccati, attraverso uno spirito anticonformista e provocatorio, con otto film all’attivo, da The Sword (1980) a After This our Exile (2006), alcuni dei quali inediti in Occidente, come il thriller sperimentale Love Massacre (1981), appena restaurato, e Burning Snow (1988), noir erotico girato a Taiwan con la fotografia di Cristopher Doyle. Si vedranno tutti in pellicola e si vedranno anche il leggendario Nomad, che nel 1982 lanciò Leslie Cheung e venne massacrato dalla censura, e il noir My Heart Is That Eternal Rose, che nel 1989 segnò una pausa nell’opera del regista. Tam, infatti, per oltre quindici anni si è dedicato al montaggio di film altrui (da Ashes of Time di Wong Kar-wai a Election di Johnnie To) prima di tornare al cinema con After This Our Exile.

Lato nascosto della carriera di Tam, sono gli innumerevoli tv-movie girati nel 1976-1978 per la TVB. Una ventina di telefilm che secondo i critici hanno gettato le basi della futura new wave, rinnovando profondamente il linguaggio e affrontando temi scottanti: dall’incesto alla follia, dalla violenza alla corruzione. Un festival prestigioso in crescita anno per anno, da non perdere assolutamente.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner