partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Orlando, my political biography
Regia di Paul B. Preciado
Full Time
Regia di Eric Gravel
A white white day
Un film di Hlynur Pàlmason
Minari
Di Lee Isaac Chung
Tutti pazzi per Yves
Regia di Benoît Forgeard
Lacci
Regia di Daniele Lucchetti
Roubaix, une lumière
Regia di Arnaud Desplechin
Parasite
Di Bong Joon-Ho
Il lago delle oche selvatiche
di Yi’nan Diao
Memories of Murder
Regia di Bob Joon-Ho

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/04/2024 - 10:53

 

  home>cinema > film

Scanner - cinema
 


Cast Away
Regia di Robert Zemeckis
Cast: Tom Hanks, Helen Hunt, Paul Sanchez, Lari White, Nan Martin; drammatico; Usa; 2000; C

 




                     di Paolo Boschi


In Cast Away si riunisce la coppia attore-regista di Forrest Gump, a suo tempo premiata con una pioggia di Oscar: Tom Hanks e Robert Zemeckis anche stavolta danno l'impressione di aver azzeccato l'idea giusta, che nel caso specifico è la riproposta contemporanea del Robinson Crusoe di Daniel Defoe. In patria Cast Away, pur accolto in modo controverso dalla critica a stelle e strisce, ha conosciuto un devastante successo di pubblico (qualcosa come oltre 150 milioni di dollari nelle prime tre settimane di programmazione), e buona parte del merito va decisamente ad un Tom Hanks bravo come sempre che, grazie a questa interpretazione, punta dritto al terzo Oscar - dopo le affermazioni per i suoi ruoli in Philadelphia di Jonathan Demme e nel sopracitato Forrest Gump - come miglior attore protagonista, già sfiorato per la sua parte in Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg, mentre per la notevole performance ne Il miglio verde di Frank Darabont non ottenne neppure la nomination. In Cast Away Hanks interpreta Chuck Noland, supervisore presso la Federal Express, ditta di spedizioni transcontinentali: un uomo che vive in funzione del tempo e che per professione deve costringere i suoi sottoposti a restare nei tempi previsti. Chuck gira per il mondo controllando le varie filiali della sua ditta e ad aspettarlo a casa ha l'amata Kelly, fidanzata di lunga data. Proprio nel giorno di Natale capita però che l'aereo in cui il protagonista sta volando verso le Filippine abbia un imprevisto: segue realistico ammaraggio dal quale si salva solo il buon Chuck, che approda senza accorgersene in un'isoletta sperduta nel Pacifico (lo splendido atollo vulcanico di Manu-riki). Ed è qui che comincia una dura lotta per la sopravvivenza: come procurarsi l'acqua, cosa mangiare, come proteggersi i piedi, come accendere un fuoco, come segnalare la sua presenza ad un eventuale aereo, in una parola come continuare a respirare. Recuperati i pacchi giunti a riva dall'aereo inabissatosi, Hanks-Noland inizia a scartarli in cerca di oggetti che gli facilitino la vita: ne lascia soltanto uno intatto, perché in fondo è uno spedizioniere e deve coltivare la speranza di poterlo consegnare in futuro. Dato che sull'isola, a parte noci di cocco, pesci e qualche granchio, non c'è anima viva, Chuck per comunicare con qualcuno e conservare la sanità mentale sarà costretto ad inventarsi un Wilson di forma sferica, il Venerdì della situazione. La storia è più o meno questa e lo spettatore resta in fervida attesa di vedere se il protagonista riuscirà infine a cavarsela, a tornare alla civiltà, dalla sua Kelly, che aveva lasciato con parole poco profetiche ("Torno presto") e con l'anello del fatidico sì in sospeso. Cast Away, lo si intuisce già dalla trama rettilinea, è un film dove l'obiettivo resta concentrato sul viso di Tom Hanks praticamente per tutto il tempo: e da una sequenza all'altra vediamo il viso dell'attore americano passare con ineguagliabile naturalezza attraverso tutta la griglia di sentimenti che da un naufrago potremmo attenderci (stupore, paura, gioia, incredulità, esasperazione, speranza, disperazione). Il film di Robert Zemeckis parte in modo originale mostrandoci l'inerario di un pacco Fed-Ex dagli Usa alla Russia dalla prospettiva del pacco stesso e lo spunto si rivelerà fondamentale per chiudere la storia in modo perfettamente circolare, dopo il corso di sopravvivenza in un'isola sperduta ritratta attraverso una notevole fotografia - ma molto merito va attribuito anche alla scelta (davvero azzeccata) dell'atollo vulcanico di Manu-Riki, dotato di paesaggi incantevoli quanto selvaggi ed incontaminati -. Cast Away è stato girato in due distinti periodi a distanza di sedici mesi, sia per consentire al regista di Chi ha incastrato Roger Rabbit? di ultimare le riprese del thriller Le verità nascoste, sia per permettere a Tom Hanks di dimagrire di venti chili adeguando il suo fisico a quello di un naufrago di lunga data: e le variazioni di peso (Robert De Niro docet) spesso preludono al successo nella notte degli Academy Awards.

Cast Away, regia di Robert Zemeckis, con Tom Hanks, Helen Hunt, Paul Sanchez, Lari White, Nan Martin; drammatico; Usa; 2000; C.; dur. 2h e 20'

Voto 7+ 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner