partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Berlinale 70
Nuova direzione nel segno dell’Italia
La Percezione dell’Architettura
I luoghi dei racconti
River to River
Florence Indian Film Festival
Torino Film Festival
edizione 37
Festival del Cinema di Roma
XIV edizione
Venezia 76
Si punta sempre più in alto
Cannes 2019
Settantaduesima edizione
Far East Film 21
Continuamente a Oriente
Berlinale 2019
L’ultima edizione di Kosslick
Torino Film Festival 36
Un festival fortemente cittadino

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  02/04/2020 - 08:37

 

  home>cinema > festival

Scanner - cinema
 


La Percezione dell’Architettura
I luoghi dei racconti
Una rassegna di film, incontri, tour guidato ed eventi, per scoprire l’architettura fuori e dentro ogni racconto, nel cinema e non solo
Dal 20 al 22 febbraio 2020 al Cinema La Compagnia, Institut Français Firenze, Palazzina Reale di Firenze

 




                     di Giovanni Ballerini


"L'architettura è il contesto che tutto accoglie, spiega e condiziona. È il luogo che ci appartiene come quotidiano teatro della vita, eppure sfugge alla nostra attenzione, mentre i luoghi modellano silenziosamente e profondamente le relazioni e le persone". Si tiene da giovedì 20 a sabato 22 febbraio 2020 a Firenze la prima edizione della rassegna di cinema e architettura La Percezione dell’Architettura: i luoghi dei racconti. Tre giorni di film, dialoghi, incontri a tema e itinerari guidati per riflettere sull'architettura come teatro quotidiano della vita e su come i luoghi in cui viviamo modellino silenziosamente e profondamente le persone e le relazioni. Il festival si snoda fra il Cinema La Compagnia, l'Istituto Francese di Firenze, la Palazzina Reale e i luoghi fiorentini che, nel corso degli anni, sono stati protagonisti di film e pellicole. Sono diversi gli eventi e le iniziative previsti nell'ambito del progetto promosso da Accademia delle Arti del Disegno Firenze e Fondazione Architetti Firenze, in collaborazione con Institut Français Firenze, Fondazione Sistema Toscana e Accademia di Belle Arti di Firenze. L’architettura, più di ogni altra arte, definisce, o meglio è, il nostro pianeta: per ricominciare a rendersene conto può essere utile uno strumento di racconto immediato, emozionale, come il cinema, che parlando in obliquo di architettura riattivi la consapevolezza e la percezione di quello che è già, da sempre, intorno a noi e nel nostro quotidiano – spiega Claudio Nardi, curatore della rassegna – La percezione è tutto, apre le porte alla consapevolezza, all’attenzione, alla cura dei luoghi, rende visibile l’invisibile, restituisce magnetismo all’architettura, protagonista diffuso del quotidiano”. Questa prima edizione del progetto vede in cartellone una rassegna di film, un intervento dal titolo “La fuga dell’Architetto” (venerdì 21 febbraio ore 18.30 all'Istituto francese), dialoghi su “La percezione dell’architettura e i luoghi dei racconti” (sabato 22 alle 19.30 al cinema La Compagnia) e un itinerario guidato di cinema e architettura che, partendo dalla la Palazzina Reale di piazza Stazione, sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze, attraverserà la città per conoscere luoghi ed edifici protagonisti di numerosi film (venerdì 21 alle 15). La rassegna sarà poi accompagnata alla Palazzina Reale e al cinema La Compagnia anche da “Separato magnetico” (nome ispirato a Bande à part di Godard), un video collage didattico e culturale che attraverso una veloce e istintiva separazione di elementi, luoghi e contenuti di film (fra gli altri Le Mépris e Mon oncle, oltre a quelli proposti nella rassegna) proverà a suggerire una diversa chiave di lettura delle pellicole, “video istruzioni per l’uso”, per percepire e “scoprire” l’architettura che sta dentro e intorno a ogni racconto. Il tutto rivolto a un pubblico ampio e non specializzato. Per quanto riguarda i film in cartellone, giovedì 20 febbraio è in programma la proiezione di Columbus (alle 18.30, dopo la presentazione della rassegna) e Io sono l'amore (21.30) al cinema La Compagnia, venerdì 21 Play Time (alle 20, Istituto Francese) e sabato 22 El hombre de al lado (17.30) e Parasite (21.30) ancora a La Compagnia. "La Fondazione Architetti Firenze porta avanti vari progetti per avvicinare i cittadini all'architettura e l'architettura ai cittadini, e in questo caso abbiamo scelto di farlo attraverso uno strumento facilmente comprensibile a tutti come le immagini – sottolineano Giorgio Cerrai e Silvia Moretti, membri del comitato organizzatore della rassegna – i luoghi in cui sono ambientate le storie sono il valore aggiunto dei film, e proprio grazie ai film gli spettatori possono scoprire ambienti ed edifici diversi, possono insomma comprendere e apprezzare la qualità e l'importanza dell'architettura".

Voto 7 + 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner