partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Massimiliano Alioto
Ghosts?
Il Cinquecento a Firenze
Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna
Gelatina dura
Storie nascoste degli anni '80
La Biennale di Venezia
Tutti gli appuntamenti del 2017
Ai Weiwei
Bilancio di Libero
Sandro Chia
I Guerrieri di Xi’an
Carlos Bunga
La Capella
La bestia e il sovrano
(La bestia y el soberano)
Pablo Atchugarry
Il divenire della forma
La nostra storia inizia qui
The Immaterial Legacy

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  24/09/2018 - 19:40

 

  home>arte > mostre

Scanner - arte
 


Gio' Pomodoro
Il percorso di uno scultore: 1954-2001
A cura di Marco Meneguzzo e Giuliana Godio
Fino al 30 aprile 2012 ad Alessandria, Novi Ligure, Tortona, Acqui Terme, Valenza, Casale Monferrato

 




                     di Giovanni Ballerini


Non succede spesso di avere davvero l’occasione di poter ammirare il percorso di uno dei più grandi maestri della scultura del ‘900 in tutta la sua interezza. Non è quindi un caso (ma una realtà) il grande successo della mostra che, fino al 30 aprile 2012, propone le creazioni di Gio' Pomodoro in varie sedi (Alessandria: Palazzo del Monferrato / Palazzo Cuttica / Galleria Carlo Carrà di Palazzo Guasco / Camera di Commercio; Novi Ligure: Museo dei Campionissimi; Tortona: Palazzo Guidobono; Casale Monferrato: Palazzo Magnocavalli; Acqui Terme: Villa Ottolenghi, Borgo Monterosso; Valenza: Oratorio San Bartolomeo).
L’intelligente e imperdibile esposizione a cura di Marco Meneguzzo e Giuliana Godio ospita 173 opere, fra pietre, marmi, bronzi, poliesteri, acquerelli, opere calcografiche e gioielli. Il viaggio dentro le opere dello scultore scomparso a Milano a 72 anni (e nelle sedi espositive) inizia dalla Città di Alessandria, dove a Palazzo del Monferrato sono esposte, oltre all’opera monumentale Grande Ghibellina, 12 sculture in bronzo, marmo e pietra oltre ad una importante serie di acquerelli; nella Galleria Carlo Carrà di Palazzo Guasco, si possono invece ammirare i Luoghi di Gio’ Pomodoro, 5 studi per opere monumentali di progettazione urbanistica e le relative di tavole progettuali su carta; a Palazzo Cuttica, trovano spazio 9 opere plastiche di piccole e medie dimensioni e 10 importanti lavori su carta, oltre alla monumentale scultura in bronzo Sole deposto installata all’ingresso dell’androne del palazzo; e sempre ad Alessandria, nel cortile della sede della Camera di Commercio, è posizionato l’imponente bronzo Colloquio col figlio. Il Museo dei Campionissimi di Novi Ligure ospita due percorsi tematici fra i cicli più importanti di Gio’ Pomodoro: le opere della serie Tensioni e i Soli: in questa sede sono ospitate 40 opere: 23 sculture e 17 acquerelli. A Valenza, negli spazi dell’Oratorio San Bartolomeo, si possono ammirare ben 45 preziosi gioielli-scultura dell’artista e a Villa Ottolenghi, Borgo Monterosso - Acqui Terme - è esposto un nucleo di 13 opere, fra sculture e acquerelli, oltre alla grande statua in bronzo intitolata Due, che si staglia sullo sfondo del meraviglioso parco della villa. Palazzo Guidobono di Tortona ospita, oltre ai bronzi e ai marmi, i grandi acquerelli di 2 metri per 2 di Gio’ Pomodoro: Ulteriore tappa del circuito è Casale Monferrato, dove, sotto le volte del loggiato di Palazzo Magnocavalli è installata per tutto il periodo della manifestazione la grande opera in bronzo lucido Folla.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner