partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


MADI. The Other Geometry
A cura di Cristina Costanzo
Viva arte Viva
Biennale Arte 2017
I Leoni d’oro alla carriera
La Biennale di Venezia 2016
Biennale di Venezia
All the World’s Futures
Arte Fiera 2015
Trentanovesima edizione
Strozzi per COOL T
Settimana della Cultura in Toscana
Just davant nostre
Altres cartografies del Rif
Personal Structures
Oltre l’evento collaterale
Arte e Teatro
Creatività a confronto
La Biennale di Venezia
55 Esposizione Internazionale d’Arte

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  23/06/2018 - 12:41

 

  home>arte > eventi

Scanner - arte
 


Artmakers
Arte contemporanea e nuove forme di produzione
Un momento di mappatura dei più innovativi ed interessanti progetti di produzione artistica già realizzati o in corso di realizzazione in Italia. Partecipano Giovanna Amadasi, Frank Boehm, Luca Cerizza, Anna Daneri, Guido Guerzoni, Tullio Leggeri, Andrea Lissoni, Massimiliano Gioni, Catterina Seia, Francesca Pennone e Antonella Berruti, Patrick Tuttofuoco
Venerdì 11 e sabato 12 maggio 2007 dalle 15.00 alle 18.00 alla Triennale di Milano

 




                     di Giovanni Ballerini


Artmakers, Arte contemporanea e nuove forme di produzione è la tavola rotonda promossa nell'ambito di Numero Uno, manifestazione promossa dalla Provincia di Milano che si tiene venerdì 11 e sabato 12 maggio 2007 dalle 15.00 alle 18.00 alla Triennale di Milano.

La tavola rotonda 'promossa da Lima e xing per inContemporanea, la rete dell’arte, è un momento di mappatura dei più innovativi ed interessanti progetti di produzione artistica già realizzati o in corso di realizzazione in Italia e dei soggetti attivi sulla scena nazionale. Un'occasione per cercare un possibile modello italiano alla produzione artistica attraverso il confronto con alcuni modelli stranieri e il racconto delle esperienze di artisti, curatori, galleristi e direttori di musei, artmakers.

Partecipano al convegno: Giovanna Amadasi, Frank Boehm, Luca Cerizza, Anna Daneri, Guido Guerzoni, Tullio Leggeri, Andrea Lissoni, Massimiliano Gioni, Catterina Seia, Francesca Pennone

Artmakers è il titolo di un noto libro di Germano Celant del 1994, che analizza il passaggio della figura dell’artista a quella dell’artmaker, un “lavoratore dell’arte” che immette la sua produzione nel flusso di un sistema economico in progressiva espansione dagli anni ’60 ad oggi. A partire dagli anni ’60 molti artisti, da Andy Warhol a Jeff Koons, passando per i land e minimal artist, hanno lavorato con macchine produttive complesse e industrializzate, coinvolgendo team di professionisti al servizio della realizzazione delle proprie opere. Dalle performance di Vanessa Beecroft alle produzioni cinematografiche di Matthew Barney; dai video sempre più complessi di Francesco Vezzoli ai film di Pierre Huyghe, alle installazioni di Rachel Whiteread o Carsten Höller, al recente progetto di Olafur Eliasson per la Serpentine Gallery, solo per fare alcuni esempi, sono sempre di più i progetti artistici che mettono in moto vere e proprie macchine produttive in cui l’artista e il curatore sono affiancati da altri ruoli assimilabili a quelli di progettista, project

Venerdì 11 maggio dalle 15.00 alle 18.00

1. Giovanna Amadasi> Introduzione

  1. Massimiliano Gioni> Live in your head: dalla Wrong Gallery alla Fondazione Nicola Trussardi.

3. Luca Cerizza > Dalla piazza alla banca: le (quasi) infinite possibilità del “site-specific”.

4. Frank Boehm> Deutsche Bank: strategie per una collezione italiana.

5. Francesca Pennone  e Antonella Berruti, Pinksummer> Produrre un'utopia.

6.   Catterina Seia> UniCredit: produrre e collezionare arte. Una scelta strategica.

 

Sabato 12 maggio dalle 15.30 alle 18.00

  1. Andrea Lissoni > L’esperienza produttiva “fuori formato”.
  2. Guido Guerzoni> Produzione artistica e possibili economie tra mercato e istituzioni.

3. Patrick Tuttofuoco> Essere un vettore, non una forza

4. Anna Daneri> Lo spirito del luogo: esperienze produttive  nel workshop della Fondazione Antonio Ratti

5.Tullio Leggeri> Produrre arte da collezionista.

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner