partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Loren D.Estleman
I pericoli di Sherlock Holmes
Stefano Di Marino
Mosaico a tessere di sangue
Umberto Lenzi
Il clan dei miserabili
P.G. Sturges
La scorciatoia
Brian McGilloway
Terra di confine
Andrea Camilleri
Una voce di notte
Piergiorgio Pulixi
Una brutta storia
Marco Malvaldi
Odore di chiuso
Andrea Camilleri
Il gioco degli specchi
Derek Raymond
Il museo dell’inferno

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  25/08/2019 - 10:15

 

  home>libri > gialli

Scanner - libri
 


Derek Raymond
Il museo dell’inferno
L’estetica infernale
Meridiano zero, collana meridiana nero, pp.228, € 14,00

 




                     di Matteo Merli


Lo spirito nero di Raymond percuote i personaggi, e infonde alla storia narrata uno spessore umano derelitto ed emotivamente ferito. Come si conviene al genere noir, il tocco dello scrittore inglese è quello di scoprire i nervi percossi di un mondo di per se fragile che sotto alla superficie ordinaria rivela la sua sporcizia morale e la decadenza abissale dell’uomo. In questo quinto romanzo della serie Factory il teorico del male, Ronald Jidney, è quello di trovare un senso estetico normalizzante nell’uccidere e ricomporre le parti smembrate delle sue vittime, per trovare nel male la vera risposta ad una vita di maltrattamenti. Il sergente della A14, sezione omicidi irrisolti, viene invischiato casualmente in questa indagine, dove sotto la patina di normale quotidianità, vengono fuori reticenze e comportamenti sconnessi, che rivelano essere il nascondiglio perfetto di un orrore che si perpetua da tempo. Quindi dietro ad esistenze che celano una parvenza rassicurante si svela un quadro terribile d’orrore che travolgerà inevitabilmente tutti. Derek Raymond è un chirurgo della scrittura e le sue cuciture portano ad un insieme che è profondamente nero, e questa discesa negli abissi umani portano alla luce l’evidenza esplicita del male, che non è guardata con compiacimento, ma per chi legge sente la sofferenza di questa esplorazione oscura, nel visualizzare le trame violente di una mente omicida che non da scampo a speranze.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner