partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


River to River
Florence Indian Film Festival 2022
Torino Film Festival
Quarantesima edizione
Festival del cinema di Roma
17°edizione
Venezia 79
Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica
Cannes 2022
Settantacinquesima edizione
Far East Film 24
In presenza per la primavera
Il Florence Korea Film Fest
Compie 20 anni
72° Berlinale
In presenza tra mille difficoltà
River to River 21
Florence Indian Film Festival
Torino Film Festival 39
Si ritorna in presenza

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  01/02/2023 - 04:12

 

  home>cinema > festival

Scanner - cinema
 


Festival del cinema di Roma
17°edizione
Una nuova svolta
Dal 13 al 23 ottobre 2022 all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Altri eventi al Teatro Studio Gianni Borgna, al Cinema Nuovo Sacher e alle Sale AGIS - ANEC e in altri luoghi della Capitale

 




                     di Matteo Merli


La 17esima edizione della Festa del Cinema di Roma, in programma dal 13 al 23 ottobre 2022 all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale, si trasforma. Dopo il già annunciato ritorno del concorso e il manifesto con Paul Newman e Joanne Woodward, Gian Luca Farinelli (il nuovo presidente della Fondazione Cinema per Roma) e Paola Malanga (la nuova direttrice artistica della kermesse) hanno svelato un programma pieno di piccole e grandi sorprese. Una festa che vedrà al suo interno un suo concorso autonomo, che non vuole essere un punto di forza per competere con gli altri festival, ma aprire ad una prospettiva di richiamo allargato, oltre alle consuete proposte del cartellone romano.
A battere il primo ciak della festa è il già annunciato Il Colibrì di Francesca Archibugi con una sorpresa di Marco Mengoni, che canta Sergio Endrigo nel film. E non solo. Sarà consegnato il premio alla Carriera a James Ivory, che presenterà il suo documentario autobiografico A Cooler Climate. In concorso, tra i tanti film, ci sono Causeaway di Lila Neugebauer (primo film prodotto da Jennifer Lawrence, che figura anche come protagonista), La Cura di Francesco Patierno con Francesco di Leva, Alessandro Preziosi, Francesco Mandelli, (ambientato a Napoli durante il primo lockdown) e Raymond e Ray di Rodrigo Garcia con Ethan Hawke e Ewan McGregor.
Ad affiancare il concorso la sezione Freestyle con Django – La serie di Francesca Comencini, il documentario calcistico Er gol de Turone era bono di Francesco Miccichè e Lorenzo Rossi Espagnet, il doc di 441 minuti The last movie stars di Ethan Hawke che celebra Paul Newman e Joanne Woodward. E ancora, la serie Romulus II – La guerra per Roma di Matteo Rovere, la serie Sono Lillo di Eros Puglielli con Lillo Petrolo nei panni di Posaman, Pietro Sermonti, Cristiano Caccamo, Sara Lazzaro, Camilla Filippi, Marco Marzocca, Maryna, Paolo Calabresi e Anna Bonaiuto, Il Maledetto di Giulio Base e Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza di Elisabetta Sgarbi.
Nella sezione Grand Public attese le anteprime di Amsterdam di David O. Russel con Christian Bale, Margot Robbie e John David Washington, la commedia romantica Bros di Nicholas Stoller, Butcher’s Crossing con Nicolas Cage, The Lost King di Stephen Frears con Sally Hawkins e Steve Coogan, Era ora di Alessandro Aronadio con Edoardo Leo e Barbara Ronchi. Interessanti sono: La black comedy The Menu di Mark Mylod con Ralph Fiennes, Anya Taylor-Joy e Nicholas Hoult, L’ombra di Caravaggio di Michele Placido con Riccardo Scamarcio, Il principe di Roma di Edoardo Falcone (versione del Canto di Natale di Dickens, ambientato a Trastevere con Marco Giallini), Rapiniamo il Duce di Renato De Maria con Pietro Castellitto, Matilde De Angelis, Isabella Ferrari, Tommaso Ragno e Filippo Timi, La stranezza di Roberto Andò con Toni Servillo e Ficarra e Picone, War – La guerra desiderata con Edoardo Leo e Miriam Leone, What’s Love got to do with it? con Lily James ed Emma Thompson.
Da non perdere gli incontri con Paolo Virzì, Mario Martone, Luc Besson e James Gray. In collaborazione con l’Anica Dialoghi sul futuro del cinema italiano, una striscia quotidiana di incontri tra i professionisti del settore per un confronto sul futuro del cinema. In coproduzione con Alice nella Città, la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema, le premiere di Poker Face di e con Russell Crowe e Armageddon Time di James Gray con Anne Hathaway, Jeremy Strong, Banks Repeta e Anthony Hopkins. Una festa che cerca una sua identità forte, per poter diventare una manifestazione a tutto tondo, con il concorso, incontri e cinema espanso per i diversi quartieri della città.

Voto 7 + 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner