partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Viva arte Viva
Biennale Arte 2017
I Leoni d’oro alla carriera
La Biennale di Venezia 2016
Biennale di Venezia
All the World’s Futures
Arte Fiera 2015
Trentanovesima edizione
Strozzi per COOL T
Settimana della Cultura in Toscana
Just davant nostre
Altres cartografies del Rif
Personal Structures
Oltre l’evento collaterale
Arte e Teatro
Creatività a confronto
La Biennale di Venezia
55 Esposizione Internazionale d’Arte
Tra poesia e follia
Partendo dal Mickeylangelo

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  20/10/2017 - 12:44

 

  home>arte > eventi

Scanner - arte
 


Arte e Teatro
Creatività a confronto
12 pittori della scuola romana e due atti unici di Aldo Nicolaj: Il Belvedere e Ordine e matrimonio
Al Circolo del Teatro GP2 di Roma dal 19 dicembre al 21 dicembre 2013

 




                     di Giovanni Ballerini


Arte e spettacolo, tutto in una sera, ma che bella idea! L’hanno avuta al Circolo del Teatro GP2 (vicolo del Grottino 3/b, Roma, apertura dalle 20,30 - info e contatti 349/0776833 - 349/7837924), convocando 12 pittori della scuola romana per una mostra visitabile dal 19 dicembre al 21 dicembre 2013. L’occasione è offerta dalla messa in scena di  due atti unici di Aldo Nicolaj: Il Belvedere e Ordine e matrimonio. Sul palco Maria Chiara ugenti, volto noto del cinema e della televisione, e Carlo Disint. La regia è di Greta Agresti. La mostra, a cura di Gabriella Perentin, prevede invece una larga presenza di artiste donne con opere, oltre che della Perentin stessa, di Anna Grazia Pozzi, Camilla Pace, Elena Redivo, Elisa Angela Ferrantelli, Gerhard Schwarz, Grazia Guarnieri, Laura Lucibello, Luca Loaldi, Patrizio Farinacci, Walter Graziano e Gianluca Cambriani. Un’ottima occasione per aprire un focus sulla scuola romana nata negli anni ‘90. Un gruppo di artisti caratterizzati dai forti tratti figurativi e da un’indole e un approccio decisamente visionario. Questo gruppo, che brilla di un’effervescente creatività al femminile, ha raccolto l’eredità della grande scuola romana del Dopoguerra, il suo impegno fra avanguardia e ricerca di un nuovo pubblico, e l’ha traghettata nel nuovo secolo.
Per quanto invece riguarda la parte teatrale, va sottolineato che in questi due testi che vedono protagonisti un uomo ed una donna di cui, con una scrittura ironica tra il teatro dell’assurdo e il neorealismo, viene messo a nudo la ferocia di un rapporto inguaribilmente da vittima/ carnefice. Dove la vittima è quello che sembra il carnefice e viceversa. I personaggi giocano i loro stessi ruoli ruotando intorno al paradosso, che regna nella scrittura di Nicolaj e che la regia di Greta Agresti fa risaltare e porta fino all’estremo. Le scenografie sono di Fabrizio Cimini, i costumi di Elena Di Bert. L’intervallo fra i due atti unici sarà riempito di musica e parole grazie all’intervento del cantautore Alessandro Cenedese.

Teatro GP2, dal 19 dicembre al 21 dicembre 2013 - ingresso mostra €.10, mostra e spettacolo €. 13

Voto 7 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner