partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   


Freespace
Biennale di Venezia
MADI. The Other Geometry
A cura di Cristina Costanzo
Viva arte Viva
Biennale Arte 2017
I Leoni d’oro alla carriera
La Biennale di Venezia 2016
Biennale di Venezia
All the World’s Futures
Arte Fiera 2015
Trentanovesima edizione
Strozzi per COOL T
Settimana della Cultura in Toscana
Just davant nostre
Altres cartografies del Rif
Personal Structures
Oltre l’evento collaterale
Arte e Teatro
Creatività a confronto

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  19/12/2018 - 15:40

 

  home>arte > eventi

Scanner - arte
 


Bilancio della biennale 2002 di Akkuaria
Un luogo d'incontro e confronto fra gli artisti
L'obiettivo della manifestazione è stato raggiunto
A Roncegno Terme, Trento, dal 25 al 28 aprile 2002

 




                     di Giovanni Ballerini


Bilancio della prima Biennale di Akkuaria
Viaggio tra le vie dell'Arte
Ricordare Louise


Doveva essere la prima biennale dell'arte e invece "Viaggio tra le vie dell'Arte", la convention promossa da Akkuaria, è stata soprattutto un'occasione (riuscita) di incontro fra gli artisti. Che in un confronto costante, hanno raccontato il loro percorso creativo, hanno presentato le ultime creazioni, si sono specchiati nelle esperienze degli altri partecipanti. Dal 25 al 28 aprile 2002 a Roncegno Terme (Trento) è andata in scena quindi soprattutto l'attitudine artistica, proposta sia come momento di espressione alta, sia come necessario rifugio dalla routine. L'obiettivo della manifestazione è stato quindi raggiunto. Svelando anche il mondo di sentimenti, la sincera emozione che si cela dietro la realizzazione di un'opera d'arte, una creazione, un'operazione culturale. Di ogni natura. Lo hanno dimostrato le presentazioni di " Magie delle Ande", ma soprattutto di " Ricordando Louise", un appassionato omaggio alla figura della diva degli anni '20 "Louise Brooks" che Vincenzo Rezzuti ha realizzato, in collaborazione con Vera Ambra, dimostrando che dietro un'opera multimediale ci può essere lo stesso pathos di un reading di fine anni Settanta. Ma la poesia è anche altro, come ha sottolineato Terenzio Formenti, con le sue straordinarie "Gocce di felicità…possibile" e gli altri poeti interventi alla manifestazione: Serena Accàscina, Vera Ambra, Lucia Biazzo, Arnaldo Citterio, Maria Luisa Gravina, Assunta Jacopino, Michele Luongo, Antonio Massara, Giuseppe Panetta, Pietro Rossi, Claudia Sancasciani.

Piacevolmente eterogenee le mostre e le performance che hanno caratterizzato questo primo Viaggio tra le vie dell'Arte. Con gli abiti orientali di MisSahara a sottolineare "l'essenza del femminile", la compagnia Ishta e l'associazione Artemide Danza a esplorare la sinuosa poesia della danza, della musica e della cultura egiziana e mediterranea, il collezionismo artistico di Arnaldo Citterio, i quadri solari di Mariella Martinelli, le belle foto di Stefano Pacini sui frammenti dell'Italia che scorre e i flash artistici di Daniela Neri, che invece vive la fotografia come esaltazione del movimento, come una capriola di espressività. Per Marco "Drago" Cisaria anche l'allestimento si trasforma in un momento di autentica espressione, ma è importante il coinvolgimento della gente (soprattutto dei più giovani) che, attraverso mirate performance di gruppo, può scoprire le capacità artistiche, che sinora aveva tenuto nascoste.

Voto 8 

        Invia Ad Un Amico

© Copyright 1995 - 2010 Scanner