Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Lost connection to MySQL server during query in /interview/ciantint6.php on line 6
Tre domande a Sauro Ciantini - Scanner incontra il giovane fumettista ed illustratore
partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   

Warning: mysql_db_query(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in /include/menu2.php on line 15
query fallita



Warning: mysql_db_query(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in /include/menu3_sotcat.php on line 9
query fallita

 


Ricerca avanzata

 

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

  21/11/2018 - 07:04

 

  home>interview > strips

Scanner - interview
 


Tre domande a Sauro Ciantini
Scanner incontra il giovane fumettista ed illustratore

 

                      di Cosimo L. Pancini



Warning: mysql_db_query(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in /include/pallini.php on line 4

Warning: mysql_fetch_array(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /include/pallini.php on line 5



Prosegue la fruttuosa collaborazione con Massimo Cavezzali, che da Harno in poi ha sempre continuato a sfornare idee e riviste?
Sì, ho collaborato a Animal Comics, Hey Rock, Futuro Zero... tutti progetti dove c'era anche Cavezzali. Poi ci siamo reincontrati lavorando su Comix. Lui è un grande creativo, e mi ha insegnato una grande cosa: che saper disegnare, spesso è più un difetto che un pregio. E anche che bisogna essere semplici, di facile lettura, e molto attenti alle realtà, stare informati, seguire le onde...Dalla voglia di far qualcosa insieme, divertendosi, è nata l'idea della Paperi & Papere. Lui faceva la papera (Ava) io il papero (Palmiro), s'è fatto la paperi & papere. Ci sembrava carino mettere insieme i personaggi, funzionavano bene insieme.
Dicono che Disney per Topolino si ispirò ad un vero roditore... e Palmiro come nasce?
Era il novembre del '92. Avevo appena fatto delle illustrazioni per bambini, con un pupazzetto piccolo, stilizzato, nello stile di Marisca: si chiamava Pino. Mi ritrovai a disegnare Il brutto anatroccolo: misi un grosso becco sul corpo di Pino e ne uscì fuori questo paperottolo piccolo e nero, stile Calimero, che ancora non aveva un nome. Mi è piaciuto, perché era estremamente semplice, lo si poteva abbozzare con tre schizzi. Per questo mi vennero forti sensi di colpa, perchè era troppo semplice, e allora mi misi a creare dei fondi molto elaborati, e all'inizio mi ispiravo ai disegni a penna di Klee ed ai quadri di Kandinsky. Insomma, ho fatto queste striscie e le ho mandate a Comix: sono piaciute e dal maggio del '93 iniziarono ad apparire sulla rivista.
E il papero piccolo e nero ha subito fatto presa sui lettori...
Guarda, scopro fans dell'anatroccolo in persone completamente insospettabili. Tanti metallari che io mi aspetto che mi sputino invece poi va a finire che sono appassionati dell'anatroccolo. Diciamo che Palmiro va a colpire il lato buono delle persone. Pensa che anche Luttazzi... Io continuo a stupirmi. Mi stupisco perché piace. Perché anche gente brava a disegnare, che casomai mi mette in soggezione, conosce quello che faccio. Così, poi mi sento un po' gli occhi addosso mentre disegno. E' una responsabilità rispetto a chi legge: molti mi scrivono, mi danno consigli... anzi, il nome del personaggio lo devo proprio a una fan fiorentina.

Voto 7½ 

© Copyright 1995 - 2010 Scanner


Warning: mysql_close(): supplied argument is not a valid MySQL-Link resource in /interview/ciantint6.php on line 168