partner di Yahoo! Italia

Fizz - Idee e risorse per il marketing culturale !

Scanner - Cultura Opinioni Online
links redazione pubblicità info redazione@scanner.it


   

 

Arte Musica Libri Cinema Live Interviste Home Vignette Gallery Hi-Tech Strips Opinioni Gusto Ospiti TV

22/05/2024 - 13:14

 

Notizie Flash

Scanner - News
 

Adriano Olivetti - L’Ingegnere e Firenze

10/04/2024

Negli anni in cui si costruiva la sede fiorentina, l'imprenditore di Ivrea Adriano Olivetti aveva già inaugurato a Firenze la prima scuola di marketing aziendale al mondo, il CISV (Centro di istruzione e specializzazione vendite) per la quale prese in affitto le ville medicee della famiglia Acton realizzando un vero e proprio Campus. Per circa un ventennio, dal 1954 al 1979, si svolsero percorsi formativi di eccellenza, basati su un modello di insegnamento interdisciplinare di tipo umanistico, in cui filosofi e laureati in lettere dialogavano con tecnici e ingegneri. Durante questi anni Adriano Olivetti assunse 700 nuove risorse, scegliendo di investire sul capitale umano anziché ricorrere al licenziamento, rilanciando così le vendite dei prodotti sul mercato estero. Non fu casuale la scelta di Firenze, città d'elezione per il suo prestigio culturale e la sua posizione nel cuore del Paese, per accogliere gli allievi del CISV. Durante questo ventennio la città incarnò il potenziale evocativo di centro d'arte internazionale, marchio di qualità e di saper fare, luogo di eccellenza, dalla quale attingere quella cultura umanistica che avrebbe nutrito per molti anni il modello di pedagogia industriale di Adriano Olivetti, con la sua idea di giustizia sociale come unica forma di progresso ammissibile, formando 'uomini liberi' con l'aiuto della bellezza e della conoscenza. La storia della Olivetti continuerà negli anni, anche dopo la chiusura della sede fiorentina, dando vita ad una vera e propria 'cultura visiva'. Il brand Olivetti entrerà nella storia del design come patrimonio identitario e idioma inconfondibile della cultura industriale italiana, testimoniato dai negozi e spazi di vendita olivettiani, realizzati da Gae Aulenti, Ignazio Gardella, Leo Lionni, Carlo Scarpa, Studio BBPR, e dalle avveniristiche mostre Olivetti Design in Industry, presso il Museum of Modern Art di New York (ottobre-novembre 1952), Stile Olivetti (1961-1966), Formes et Recherche (1969-1971) che fecero il giro del mondo.

Giovanni Ballerini - Redazione Scanner.it


 

Ultimi Giorni

 

Archivio

22 May 2024
21 May 2024
20 May 2024
19 May 2024
18 May 2024
April 2024
March 2024
February 2024
January 2024
December 2024

 

© Copyright 1995 - 2010 Scanner